Riassumiamo in sintesi il nuovo decreto del Presidente del Consiglio in vigore da Giovedì 12 Marzo a Mercoledì 25 Marzo:

  • Sono sospese le attività commerciali al dettaglio, fatta eccezione per le attività di vendita di generi alimentari e di prima necessità; di vendita di computer, attrezzature per le telecomunicazioni, elettrodomestici, di ferramenta, di materiale elettrico, termoidraulico, di articoli igienico-sanitari, profumerie, prodotti per l’igiene personale, ottica e fotografia;

 

  • Sono chiusi, indipendentemente dalla tipologia di attività svolta, i mercati, salvo le attività dirette alla vendita di soli generi alimentari;

 

  • Restano aperte le edicole, i tabaccai, le farmacie, le parafarmacie. Deve essere in ogni caso garantita la distanza di sicurezza interpersonale di un metro;

 

  • Sono sospese le attività dei servizi di ristorazione ( bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie); resta consentita la sola ristorazione con consegna a domicilio nel rispetto delle norme igienico-sanitarie sia per l’attività di confezionamento che di trasporto.

 

  • Sono sospese le attività inerenti i servizi alla persona (parrucchieri, barbieri, estetisti);

 

  • Restano aperte le lavanderie;

 

  • Restano garantiti nel rispetto delle norme igienico-sanitarie, i servizi bancari, finanziari e assicurativi;

 

  • Sono garantiti i servizi delle pubbliche amministrazioni.

 

  • Nessuna limitazione al lavoro frontaliero.

 

Ultimo aggiornamento

Venerdi 03 Aprile 2020